30 novembre duemila19, sabato e domenica.

Tappe 22 e 23 della via Francigena, dal passo della Cisa a Pontremoli, e da lì ad Aulla.

Cinquantaquattro chilometri, tra aeronautiche creste in altura e boschi ricamati nelle valli.

Clicca per vedere il video

In questa giornata maestosa di sole, con l’aria tersa, lavata da tanti giorni di piogge, mi sono venuti incontro gloriosi i colori accesi dell’autunno

E in un attimo di calda Luce dentro, ho sentito pervadermi un’ immensa gratitudine.

Avendo superato di un pò i 60 anni, sono entrato nel 

Mio Meraviglioso Autunno!

E ho sentito la profonda bellezza di questa tappa del mio Camino.

D’autunno i colori brillano caldi e vividi.

I gialli e i rossi, gli arancio e i vinaccia, trasformano i verdi multipotenti dell’estate, con i loro vissuti preziosi e maturi, mutando le giovani linfe in oro e rubini.

E si mostrano come monili, non esenti da una ritrovata civettuoleria, audaci nel sole.

Ho avuto una vita lunga e ricca, piena di gioie, di figli e di luci, e anche dei dolori che gli camminano a fianco.

Ho potuto vivere diversi ruoli, come nell’imprevedibile copione di un circo strampalato, e me la sono sempre cavata.

E la strada si è srotolata, ed è fiorita, in maniera meravigliosa ed inaspettata…

Una ricca e preziosa rete di relazioni mi sostiene, e mi dà l’occasione di creare valore.

Ho un Maestro, una preghiera, e un sogno vastissimo che mi anima.

immerso nei decisi colori dell’autunno, mi son sentito profondamente innamorato della Vita!

 

Nel silenzio del bosco, ti assicuro, ho guardato bene dentro il mio cuore, e non ho scorto nemmeno un’oncia di nostalgia dei giovani verdi…

…perché nello scrigno della vita che tengo nelle mani, scorgo tanti tesori del cuore, ed ogni esperienza si svela come Rubini, Topazi ed Ametiste.

             I colori dell’autunno sanno osare…

…e a volte fa capolino il bimbo che sempre è rimasto lì dentro…

….e così, …

…dove un’ombra nitida indicava la strada…

…due ponti incantati mi hanno condotto con garbo…

…ad un tappeto volante , ricamato di lilla e di gialli!

E da lassù l’ho vista la mia vita srotolarsi con un sorriso, dal passato al futuro,… come una Benedizione!

Ehi pellegrino !     

non stare nelle nuvole, devi sbrigarti un po' d’autunno, perché le giornate son corte, e d'improvviso spuntano i colori della sera...

 e, al limitare del bosco, ti prende la Luna…

       ....ma stai già per arrivare....

…e allora ti corichi al riparo dell’ostello,         e una scia di stelline di bronzo è la via lattea dei tuoi sogni…

…o forse un fuoco d’artificio!

           Buonanotte

© 2015 Webdesign by Worilla - Press&Promotion